Gatta cenerentola In evidenza

Informazioni aggiuntive

  • Sinossi:

     

    Cenerentola è cresciuta all'interno della Megaride, un'enorme nave ferma nel porto di Napoli da più di 15 anni. Suo padre, ricco armatore della nave e scienziato, è morto portando con sé nella tomba i segreti tecnologici della nave e il sogno di una rinascita del porto. La piccola vive da allora all'ombra della temibile matrigna e delle sue perfide sei figlie. La città versa ora nel degrado e affida le sue residue speranze a Salvatore Lo Giusto, detto 'o Re, un ambizioso trafficante di droga che, d'accordo con la matrigna, sfrutta l'eredità dell'ignara Cenerentola per fare del porto di Napoli una capitale del riciclaggio. La nave, infestata dai fantasmi-ologrammi di una tecnologia e di una storia dimenticate, sarà il teatro dell'intera vicenda e metterà in scena lo scontro epocale tra la miseria delle ambizioni del presente e la nobiltà degli ideali del passato.  Il futuro della piccola Cenerentola e della povera città di Napoli sono legati ad uno stesso, sottilissimo, filo.

  • Genere: animazione
  • Regia: Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri, Dario Sansone
  • Titolo Originale: Gatta Cenerentola
  • Distribuzione: Videa
  • Produzione: Mad Entertainment con Rai Cinema
  • Data di uscita al cinema: 14 settembre 2017
  • Durata: 86’
  • Destinatari: Scuole di ogni Ordine e Grado
  • Approfondimenti:

     

    NOTE DI PRODUZIONE

    Gatta Cenerentola è il frutto di un lungo entusiasmante viaggio di un gruppo di artisti, animatori, disegnatori, musicisti e produttori che si sono conosciuti durante il lavoro de L'Arte della Felicità, il film in animazione vincitore degli European Film Awards nel 2014.

    Si sono conosciuti e non si sono lasciati. Hanno deciso di continuare a viaggiare insieme.  Hanno dato vita ad un luogo nel cuore di Napoli, hanno costruito e vivificato uno studio fatto di Anime e Talenti. E quattro anni dopo ora c'è Gatta Cenerentola: forti radici nella tradizione delle favole orali della nostra terra e alti rami poetici, visivi e narrativi.

    Due anni e mezzo di lavoro insieme, come una comunità libera e creativa, operosa e solidale, artistica e produttiva.

    Un lungo viaggio la cui mappa parte dalla Campania, dal 1600, dal Racconto dei Racconti di Giovanbattista Basile e sfocia in un mondo di relazioni e riscatti, di ferocia e di amore, di criminalità e candore che fa di Gatta Cenerentola una favola contemporanea ed eterna.

    Gatta Cenerentola siamo noi: pronti a innamorarci dei sogni, pronti a combattere per la loro realizzazione, pronti a commuoverci per l'amore, per l'amicizia e per l'arte.

     

    ALESSANDRO RAK - Regista, disegnatore, animatore

    Si diploma in Animazione al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, dopo aver vinto con i suoi saggi Again e Looking Death Window il Gran Premio della Giuria del Festival Castelli Animati, il Cylect International Price e il Primo Premio al Festival of Film School a Città del Messico.

    Dal 2001 al 2011 realizza mostre d'arte presso la Not Gallery, pubblica fumetti e libri illustrati quali Ark (Grifo edizioni), Bye Bye Jazz (Lavieri), A Skeleton Story (GG Studio), distribuito in Italia ed in America. 

    Characters Design e Direzione Artistica: special TV diretto da Ivan Cappiello Il piccolo Sansereno e il Mistero dell'Uovo di Virgilio; 

    Cortometraggi animati: Và (Primo Premio del Med Festival Video), Teste al muro (selezionato al Festival di Palazzo Venezia); 

    Videoclip musical e artwork per musicisti: Kanzone su Londra dei 24 Grana, (Premio MEI per il miglior montaggio), Paura dei Bisca, Let Free your Fun dei The Gentlemen's Agreement, ‘O sciore e ‘o viento e Donna Maria dei Foja. 

    2014: Sigla d’apertura di Cartoons on the Bay; 2015: Sigla 30. Settimana Internazionale della Critica della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. 2016: Illustrazioni per La Paranza dei Bambini di Roberto Saviano; Illustrazioni animate per lo spettacolo dei Foja Cagnasse Tutto diretto da Franco Dragone.

    Nel 2014 dirige il suo primo lungometraggio L’Arte della Felicità.

    Il film, prodotto da Mad Entertainment in collaborazione con Rai Cinema e distribuito da Istituto Luce – Cinecittà, ha aperto come Evento Speciale la 28. Settimana della Critica della 70.Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia vincendo il Premio Arca Cinema Giovani e la Menzione Speciale della FEDIC come Miglior Film Italiano a Venezia, il Premio come Migliore Opera Prima al Raindance Film Festival 2013 di Londra, il Premio del Pubblico ad Anima 2014 - International Animation Film Festival of Bruxelles, Il Ciak d’Oro 2014 Bello & Invisibile, il Premio come Miglior Film all’ Expotoons 2014 di Buenos Aires, il Premio della Giuria degli Studenti al  12th Kecskemét Animation Film Festival e Il prestigioso riconoscimento di Best European Animated Film agli European Film Awards 2014.

    Gatta Cenerentola è il suo secondo lungometraggio.

     

    IVAN CAPPIELLO - Regista, 3D artist, animatore.

    Inizia nel 1998 la sua carriera come fumettista e illustratore collaborando con le principali Case Editrici Italiane (Sergio Bonelli Editore/Star Comics).

    Pioniere italiano dell’animazione in grafica tridimensionale, fonda la società Burning Brain e inizia a lavorare nel campo multimediale e in particolare nella grafica computerizzata tridimensionale. Nel 2000 dirige il suo primo cortometraggio in grafica tridimensionale “Lights Out!”.

    Dal 2005 al 2009 ha firma la regia di diversi videoclip e cartoni animati tra cui la serie educational "La Famiglia Rigatoni" e il cortometraggio “Chances”.

    Dal 2008 è docente nei corsi animazione 3D in Maya e Blender presso la Scuola Italiana di COMIX di Napoli.

    Nel 2010 inizia la sua collaborazione con la neonata MAD Entertainment come regista e responsabile del reparto Animazione 3D dirigendo lo special TV "Il piccolo Sansereno e il Mistero dell'Uovo di Virgilio", prodotto da Mad Entertainment in collaborazione con Rai Fiction, nel quale vengono realizzate delle minuziose ed inedite ricostruzioni scenografiche in grafica tridimensionale della Napoli del 1700.

    Sempre per MAD segue come aiuto regista e responsabile del reparto 3D la realizzazione dell’acclamato lungometraggio in animazione “L’Arte della Felicità” di Alessandro Rak per cui cura lo sviluppo di ambienti e personaggi in grafica tridimensionale tra cui gli incredibili voli d’uccello sul panorama di Napoli e l’emozionante sequenza nel tempio di Angkor Wat.

    Le sperimentazioni tecniche ed artistiche dei lavori seguiti per MAD gli sono valse per ben due volte (2014, 2016) l'invito come Guest Speaker alla Blender Conference, l'annuale conferenza degli sviluppatori software organizzata dalla Blender Foundation.

    È Membro attivo della comunità Open Source. Rilasciando pubblicamente gli strumenti sviluppati durante il suo lavoro in studio ha contribuito a migliorare il sistema di rig ed animazione incluso nella ultima versione del software di produzione 3D open-source "Blender".

    È inoltre docente nei corsi di "Tecniche di Modellazione 3D per la Moda" e "Tecniche di Animazione 3D" presso l'Accademia di Belle Arti di Napoli.

    Gatta Cenerentola è la sua prima esperienza da regista su lungometraggio.

     

     

    MARINO GUARNIERI - Regista, Animatore, Illustratore.

    Regista, Animatore, Illustratore.

    Dopo aver lavorato come graphic designer, attraversando tutte le forme di espressione e comunicazione negli ultimi 20 anni, approda al suo vero amore: l'animazione.

    Idea, disegna e partecipa alla realizzazione di spot e videoclip, sigle televisive e prodotti educational, documentari, special e lungometraggi.

    Dirige l'animazione nel documentario Gli Occhi più Azzurri, nella serie educational Docucartoon, e l'episodio Giga & Stick per INAF, prima di iniziare la collaborazione con MAD Entertainment.

    Aiuto regia, Responsabile del 2D e Montatore del lungometraggio in animazione L'Arte della Felicità, vincitore degli European Film Awards 2014 come Miglior film d'animazione Europeo.

    Collabora come animatore, compositor e montatore alla realizzazione di varie produzioni, tra le quali il videoclip dei Foja Donna Maria, promo del film A Skeleton Story, sigla del Festival Crossmediale Cartoons on the Bay.

    È’ docente di Animazione Digitale presso la Scuola Italiana di Comix, per la quale ha diretto lo spot promozionale Chi Sogna Disegna e il cortometraggio Mezzanotte di Segni.

    Inoltre è membro del direttivo di ASIFA Italia (Associazione Internazionale Film di Animazione).

    Gatta Cenerentola è il suo primo lungometraggio da regista.

     

     

     

    DARIO SANSONE - Regista, Illustratore, Musicista.

     

    Lavora nelle arti visive dal 1997, collaborando con diverse agenzie di pubblicità e case editrici. Dal 2003 opera nel mondo del fumetto, pubblicando Edoardo a Fumetti: Le bugie con le gambe lunghe; dal 2005 collabora con la casa editrice Star Comics (Lazarus Ledd, Valter Buio).

     Dal 2007 comincia a lavorare nell'ambito del cinema e dell’animazione realizzando i videoclip musicali dei Foja Donna Maria, Da sule nun se vence maje e 'O sciore e 'o viento, Let Free your Fun dei The Gentlemen's Agreement, Selfhs dei The Collettivo,  Il Sirtaki di Icaro, cortometraggio realizzato per il Cartoni dello Zecchino d’Oro, il promo del film A Skeleton Story (per il quale ha collaborato anche alla realizzazione del fumetto), sigla del Festival Crossmediale Cartoons on the Bay, Videoclip Paura dei Bisca, Serie educational La Famiglia Rigatoni, scrive e dirige il documentario Un Minuto in +.

    Nel 2013 è aiuto regia e storyboarder per il lungometraggio in animazione L’arte della Felicità, prodotto da Mad Entertainment e vincitore degli European Film Awards 2014 come Miglior film d’animazione Europeo. Per lo stesso film, è autore del brano ‘A Malia, candidato ai Nastri d’Argento e ai David di Donatello nella categoria Migliore Canzone ed ha collaborato alla realizzazione dell’omonima Graphic Novel edita da Rizzoli Lizard.

     Parallelamente alla carriera di illustratore e cartoonist, è leader e autore della folk band napoletana Foja, attiva dal 2011 con tre dischi editi. Nel 2016, sono la prima Rock band a suonare sul palco del Teatro San Carlo ne lo spettacolo Cagnasse Tutto, fortemente voluto e diretto da Franco Dragone, storico regista e direttore artistico del Cirque du Soleil.

     

    Nel 2017 partecipano con un cameo nel ruolo di se stessi a La Parrucchiera, film diretto dal David di Donatello Stefano Incerti alla cui colonna sonora contribuiscono con 6 brani. Collaborazione che gli vale il riconoscimento di Migliore Colonna Sonora, conferito dal Social World Film Festival per la canzone Nunn'è cosa.

  • Spunti di Riflessione:

     

     

    di LDF

     

    1) La Gatta Cenerentola è una fiaba: una fiaba strana, legata, in parte alle storie narrate dai fratelli Grimm e da Perrault (la matrigna e ben sei perfide figlie) e, in parte, a un mondo immaginario come la Megaride, ancorata a Napoli, la nave in cui Cenerentola vive. La bambina ha un sogno che desidererebbe realizzare a cui pare che il mondo tutto si opponga. Qual è questo suo sogno?

    2) Il padre di Cenerentola era un ricco armatore (la Megaride, infatti, era sua), uno scienziato e aveva anch’egli un sogno: far rinascere il porto di Napoli. Riuscì egli a realizzare almeno una parte di questo suo sogno prima di morire?

    3) Egli teneva a che ritrovasse la sua bellezza e la sua importanza il porto partenopeo, perché così, anche la grande Partenope, sarebbe rinata col fascino, la bellezza e l’importanza di una volta. Per il papà di Cenerentola era importante il porto per ridare la connotazione che, per secoli operosità aveva avuto Napoli o per lui era più importante la città perché il porto le avrebbe ridato ricchezza?

    4) Perché Napoli, ridotta a come è oggi, affida nel film le sue speranze di rinascita a Salvatore Lo Giusto, detto “ ’o Re ”. Chi è Salvatore Lo Giusto?

    5) Napoli è in mano alla camorra organizzata e con essa collaborerà anche la matrigna di Cenerentola. Qual è l’intenzione di questi disonesti nei riguardi della città? Perché e in cosa la vogliono trasformare?

    6) Il padre di Cenerentola, nel suo testamento, aveva lasciato la maggioranza dei suoi beni a Cenerentola. Perché lei non sa di essere ricchissima? Perché nessuno glielo ha detto? Chi circonda Cenerentola? Amici e nemici?

    7) La matrigna di Cenerentola, visto che nessuno si occupa della bambina, si è impadronita dei beni della bambina per…

    8) Quali sono i rapporti che legano la Matrigna e “ ’o Re ”? Sono entrambi d’accordo nel trasformare Napoli la capitale del riciclaggio?

    9) Angelica, avendo messo le mani sulla ricchezza di Cenerentola, avrebbe potuto godere di quei beni e basta. Invece, ha voluto stabilire un rapporto con la camorra napoletana capeggiata da “ ‘o Re”. Perché?

    10) Perché gli autori del film hanno popolato la grande nave di fantasmi?

    11) Questi fantasmi in effetti cosa sono? Nati da quale odierna tecnologia?

    12) Napoli era una grande città colta, raffinata e abitata da persone che non avevano paura le une dalle altre. Oggi, nel film cosa si avvia a diventare?

    13) Il male contro il bene e, in mezzo, c’è la piccola Cenerentola.Alla fine chi vincerà? C’è ancora una speranza per il bene?

     

Letto 409 volte

Video

Altro in questa categoria: « Gramigna

Indice dei Film

I Più Visti negli ultimi 6 mesi