Il ragazzo invisibile - seconda generazione In evidenza

Informazioni aggiuntive

  • Sinossi:

     

    Michele è ormai cresciuto ma non riesce a dimenticare la morte di Giovanna, sua madre adottiva, caduta in un burrone mentre era in servizio con la sua macchina della polizia. Inoltre  c’è Stella la ragazza che egli ama che ha dimenticato (grazie all’intervento di Andrey il padre di Michele), tutto quello che è successo quella notte sull’ “Artiglio” e attribuisce la sua salvezza a Brando, credendolo il suo salvatore.

    Intanto nella classe di Michele arriva una ragazza, Natasha, un po’ particolare e un giorno, durante una festa a casa di Brando, mentre Michele vuole dimostrare a Stella le sue doti paranormali, Natasha che ha la possibilità di creare il fuoco, crea un subbuglio per stordire Michele e lo rapisce.

    Il ragazzo si risveglia in una casa nobiliare, abbandonata e trova accanto a se Natasha e Ylenia e quest’ultima gli svela che la fanciulla è sua sorella e che lei e la loro madre (dotata anch’essa del dono dell’invisibilità).

    Nel frattempo alcuni “speciali”, come loro, (Roccia, Cinetica e Morfeo) vengono rapiti e Ylenia rivela ai figli che sa chi è il rapitore e che ha bisogno di trasfusioni di sangue fra loro, essendo lei uno “speciali” di I generazione. I ragazzi accettano e le trasfusioni vengono realizzate dal dottor Ka, “un normale” che, da tempo, collabora con Ylenia.

    Riguardo poi alla scomparsa di Andrey, il padre di Michele e Natasha, Ylenia rivela ai figli che autore del rapimento è un certo Ivan Zavarov un ricchissimo impresario russo anche rapitore, sfruttatore degli “speciali” e che sta inaugurando a Trieste la parte finale di un gasdotto da lui costruito. I tre decidono di rapirlo, mentre si trova a Trieste ma non ci riescono mentre Zavarov riesce a rapire il dottor Ka e gli fa condurre esperimenti anche con “speciali”, in suo possesso che portando alla morte alcuni di essi, come la piccolo Katia, detta tra gli “speciali” Elastica.

    All’inaugurazione del gasdotto Michele nota un uomo e una donna che sono poi Cinetica e Morfeo che rubano un portafoglio e, grazie alle capacità paranormali che ha, il ragazzo comprende che I due sono “speciali” e li segue. Questi arrivano alla casa dove Michele vive con la madre e la sorella. Stupito, li segue nello scantinato dove trova i due con altri “speciali” che, con Ylenia stanno mettendo a punto un piano per distruggere il gasdotto, servendosi di un liquido che diventa superinfiammabile grazie a Natasha e creato dal dottor Ka che coinvolgerà non solo i presenti all’inaugurazione ma anche tutti gli abitanti di Trieste. In effetti tutti gli “speciali” che si trovano nello scantinato sono stati rapiti da Ylenia perché la aiutino a sottomettere i “normali” e a diventare, così, padroni del mondo, Michele che non è d’accordo vorrebbe avvertire la polizia ma Natasha che entra nei suoi pensieri, avvisa la madre che lo fa chiudere in una cella dove accanto è rinchiuso, in un’altra cella, Andrey il padre di Michele, non rapito da Zavarov ma da Ylenia.

    La donna, intanto, adoperando il sangue dei suoi figli, fa costruire al dottor Ka una macchina detta “Utero”, attraverso la quale, con le trasfusioni realizzate dalla macchina stessa, possono vivere tutti gli “speciali”, in particolare quelli della prima generazione, i più bisognosi delle trasfusioni.

    Andrey, attraverso il collegamento mentale con suo figlio, gli rivela che la sua madre adottiva è stata uccisa da Ylenia che, con I suoi poteri, ha spinto l’auto nella scarpata. Michele, per la rabbia, assume il suo “potere mentale di manipolazione delle molecole” e fa distruggere I muri delle celle. I due, liberi, corrono verso il luogo in cui Ylenia sta ponendo in atto il suo piano e avviene una lotta senza esclusione di colpi tra Andrey, Ylenia, Michele, Natasha, Roccia. Cinetica e gli altri “speciali” fedeli a Ylenia. Quando Michele è sollevato in alto da Cinetica e Natasha si prepara a colpirlo egli, comunicando mentalmente con lei, la informa che è stata Ylenia a uccidere la sua madre adottiva e che è stata lei a tenere prigioniero il padre. Natasha in lacrime si volge contro Ylenia e libera Michele.

    La donna, nel frattempo, servendosi di una palla di fuoco, creata da Natasha, e caduta su un mucchio di legname che ha preso fuoco, prende, rendendosi invisibile, una delle travi infuocate e si dirige verso l’oleodotto.

    Mentre i due fratelli, ormai riuniti, lottano contro gli “speciali” e Ylenia, Andrey, avendone capito le intenzioni, si precipita all’inseguimento della donna, la raggiunge e la ferma lottando con lei. Durante la lotta I due cadono abbracciati contro un ferro contundente e rimangono trafitti. Davanti ai cadaveri dei genitori i due fratelli si abbracciano e, poco dopo, Michele rivela a Stella la verità sulla notte dell’Artiglio” pregandola di non dir niente ad alcuno.

    Il film termina con Michele e Natasha che stanno su un autobus, insieme ad un gruppo di “normali” e con Michele che mostra a un bambino il suo potere per chiedergli poi di mantenere il segreto. E questo piccolo atto è la dimostrazione che poteva anzi può esistere un rappporto buono e amichevole tra gli “speciali” e I “normali”, fatto cui Ylenia non aveva mai creduto?

     

     

  • Genere: Fantasy
  • Regia: Gabriele Salvatores
  • Titolo Originale: Il ragazzo invisibile
  • Distribuzione: 01 Distribution
  • Produzione: Indigo Film con Rai Cinema
  • Data di uscita al cinema: 4 gennaio 2018
  • Durata: 96’
  • Sceneggiatura: Alessandro Fabbri, Ludovica Rampoldi, Stefano Sardo
  • Direttore della Fotografia: Italo Petriccione
  • Montaggio: Massimo Fiocchi
  • Scenografia: Rita Rabassini
  • Costumi: Patrizia Chericoni
  • Attori: Ludovico Girardello, Ksenia Rappoport, Galatea Bellugi, Ivan Franek, Dario Cantarelli, Emilio De Marchi, Katia Mironova, Mikolai Chroboczek, Matej Martinak, Kristof Konrad, Dabiel Vivian, Valeria Golino
  • Destinatari: Scuole Secondarie di I grado, Scuole Secondarie di II grado
  • Approfondimenti:

     

    NOTE DI REGIA

    A farci decidere di continuare la saga de Il ragazzo invisibile non sono solo stati la risposta e il gradimento del giovane pubblico (tra i riconoscimenti ricevuti, quello cui forse tengo di più è l'EFA Young Award assegnato dalle giurie di 25 Paesi europei formate da ragazzi). Al di là di tutto, avevamo ancora tanto amore per il nostro ragazzo invisibile, volevamo seguirlo ancora nelle sue avventure di adolescente che ha raggiunto i sedici anni, è cresciuto, ha dovuto affrontare la difficoltà di essere uno "speciale" nella vita normale di tutti i giorni. Ci piaceva l'idea di seguire la crescita e il passaggio all'età adulta di un supereroe problematico e tenero come Michele. Anche perché, in questo secondo capitolo, il gioco diventa più complesso. A sedici anni, il nostro protagonista dovrà confrontarsi con temi più delicati quali l'amore, la morte, la propria identità. Al centro di tutto ci sono domande che qualsiasi adolescente si è posto: chi sono io? A che famiglia appartengo? Qual è il mio ruolo in questo mondo? Al centro del film c'è proprio lo scontro tra due tribù: i supereroi, qui chiamati speciali, e le persone normali. E non è detto che i supereroi vogliano salvare il mondo, così come non è detto che siano per definizione dei buoni.

    C'è più azione in questo episodio, il ritmo è più serrato, senza però perdere quello sguardo europeo che ha caratterizzato il primo film: sono convinto che gli effetti speciali non debbano diventare un modo per “mostrare i muscoli” ma che debbano essere sempre a servizio della storia e delle emozioni che con essa si cerca di trasmettere.

    Con la saga del Ragazzo invisibile stiamo allevando, proteggendo, facendo crescere un nostro “figlio cinematografico” nella speranza di far crescere anche i nostri figli reali che saranno il nostro prossimo pubblico adulto.

    Non a caso, uno dei temi al centro del film è il fatto che, se vuoi veramente possedere quello che i tuoi genitori ti hanno lasciato, devi riconquistartelo!

     

     

    Gabriele Salvatores

  • Spunti di Riflessione:

     

    di LDF

     

    1) Michele, ormai cresciuto, vede che Stella, la ragazza che egli ama, è innamorata di Brando. Perché ha scelto Brando disinteressandosi a lui? Perché ritiene che sia stato Brando, e non lui, a salvarla nella notte dell’ “Artiglio”?

    2) Durante una festa a casa di Brando, Michele decide di mostrare a Stella i suoi poteri ma Natasha, una strana ragazza, appena arrivata nella classe, glielo impedisce. Perché? E come?

    3) Anche Natasha è una “speciale”. E quale potere ha?

    4) Natasha non solo ha impedito a Michele di mostrare i suoi superpoteri ma lo ha anche rapito! Dove si trova Michele quando si risveglia? E chi sono le due donne accanto a lui? Una è Natasha e l’altra?

    5) L’altra è Ylenia, cosa rivela ai due ragazzi sulla loro parentela?

    6) Ylenia, pur essendo uno “speciale” ha bisogno che i due giovani facciano qualcosa per lei. Cosa? E i due ragazzi accettano di farlo? Cosa chiede Ylenia ai due ragazzi?

    7) Chi è il dottor Ka? E perché, pur essendo un “normale” è legato a doppio filo, a Ylenia? E’ Ka che ha paura della “speciale” e accetta di fare tutto quanto ella chieda o è Ylenia che, grazie alle sue grandi capacità “normali”, vuole servirsi di lui?

    8) Chi è Ivan Zavaror che Ylenia giudica un nemico pericolosissimo per gli “speciali”?

    9) Perché Ylenia convince I due figli che la scomparsa di Andrey è dovuta proprio a Zavarov?

    10) Zavarov è un ricchissimo imprenditore e sta organizzando a Trieste l’inaugurazione di un oleodotto da lui costruito. Qual è il progetto di Ylenia nei riguardi di questo oleodotto?

    11) Perché e come, Zavarov riesce a servirsi del dottor Ka per tentare esperimenti sugli “speciali” che è riuscito a catturare, non curandosi che tali esperimenti possono provocare la loro morte come quella di una bambina che tra i normali ha il nome di Katia. E tra gli speciali?

    12) Ylenia riesce a liberare alcuni degli “speciali”, catturati da Zavarov, come Roccia e Cinetica e, con loro insieme ai figli, sta ideando un piano che porterebbe alla distruzione dell’oleodotto e di tutta la città di Trieste. Qual è questo piano? E affinché riesca perché ha bisogno sia di Ka che di Natasha? 

    13) Quando Michele, venuto a conoscenza del piano della madre, vorrebbe avvisare la polizia dei “normali”, chi lo ferma e lo fa rinchiudere in una cella, svelando il suo progetto? Michele non le aveva parlato eppure la persona che lo fa rinchiudere lo sapeva. Come? E in base a quale potere che, entrambi, condividevano?

    14) Michele, nella cella, scopre che, in quella accanto c’è Andrey, suo padre che le svela due verità che fanno tanto male al ragazzo e lo mettono, ancora di più, contro Ylenia, nonostante sia sua madre. Quali sono queste rivelazioni?

    15) Michele vorrebbe affrontare Ylenia dopo quello che ha saputo, ma è chiuso tra quattro mura. Con quale dei suoi poteri riesce a liberare lui e il padre?

    16) Andrey e Michele, ormai liberi, trovano Ylenia, pronta a realizzare il suo piano. Avviene una lotta tra la donna, appoggiata dai suoi “speciali” e Michele che viene catturato da Cinetica e, mentre sta per essere ucciso dalla stessa sorella, comunicando mentalmente con lei, le fa sapere quanto le ha detto Andrey a proposito della madre adottiva e della prigionia del padre. Qual è la reazione di Natasha?

    17) Poco prima dello scontro, Ylenia aveva comunicato ai figli di non aver più bisogno del loro sangue perché il dottor Ka ha creato “Utero”. Cos’è Utero? E qual è la sua utilità per gli “speciali”?

    18) Mentre la lotta continua, Ylenia, avendo capito di non poter più contare su Natasha, afferra una trave fiammeggiante e corre verso l’oleodotto per mettere in atto il suo piano. Chi la rincorre, la ferma e comincia a lottare con lei?

    19) La lotta tra I due è senza esclusione di colpi. Alla fine, battendosi, abbracciati cadono e muoiono, entrambi trafitti da uno stesso oggetto. Qual è l’oggetto che li uccide?

    20) I due fratelli scoprono alla morte dei genitori di volersi bene e Michele riesce a rivelare a Stella la verità, nascostale da Brando. Qual è la reazione della ragazza?

     

    21) Cosa vuole dimostrare Salvatores quando, nelle ultime scene del film, Michele e Natasha stanno in un autobus insieme a un gruppo di “normali” e Michele fa vedere a un bambino “normale” una delle sue capacità paranormali; pregando poi di non dirlo a nessuno?

     

Letto 461 volte

Video

Indice dei Film

I Più Visti negli ultimi 6 mesi

Wonder (27 Nov 2017)
Gli Invisibili (16 Gen 2018)
L'esodo (07 Feb 2018)
My name is Adil (07 Mar 2018)