Puoi baciare lo sposo In evidenza

Informazioni aggiuntive

  • Sinossi:

     

    Antonio (Cristiano Caccamo) ha finalmente trovato l’amore della sua vita, Paolo (Salvatore Esposito), con il quale convive felicemente a Berlino. Nell’entusiasmo di una tenera dichiarazione d’amore, Antonio chiede a Paolo di sposarlo ma ora viene il momento di affrontare le due famiglie. Decidono quindi di partire insieme per l’Italia, destinazione Civita di Bagnoregio, dove vivono i genitori di Antonio: la madre Anna (Monica Guerritore) e il padre Roberto (Diego Abatantuono), Sindaco progressista del paese che ha fatto dell’accoglienza e dell’integrazione i punti di forza della sua politica. Ai due innamorati si uniscono, per un viaggio pieno di rivelazioni e sorprese, la loro bizzarra amica Benedetta (Diana Del Bufalo) e il nuovo coinquilino Donato (Dino Abbrescia). Anna accetta subito l’intenzione del figlio di unirsi civilmente a Paolo a patto che vengano rispettate tutte le tradizioni e alcune condizioni: alle nozze dovrà partecipare la futura suocera, bisognerà invitare tutto il paese, dell’organizzazione se ne dovrà occupare Enzo Miccio, wedding planner per eccellenza e i ragazzi dovranno essere uniti in matrimonio dal marito, con tanto di fascia tricolore. La madre di Paolo, Vincenza (Rosaria D’Urso), parteciperà alle nozze? Ma soprattutto, Roberto sosterrà la scelta di suo figlio?

     

  • Genere: Commedia
  • Regia: Alessandro Genovesi
  • Titolo Originale: Puoi baciare lo sposo
  • Distribuzione: Medusa Film
  • Produzione: Colorado Film/Medusa Film
  • Data di uscita al cinema: 1° Marzo 2018
  • Durata: 90’
  • Sceneggiatura: Giovanni Bognetti
  • Direttore della Fotografia: Federico Masiero
  • Montaggio: Claudio Di Mauro
  • Attori: Diego Abatantuono, Monica Guerritore, Salvatore Esposito, Cristiano Caccamo, Dino Abbrescia, Diana Del Bufalo, Beatrice Arnera, Rosaria D’urso, Antonio Catania, Enzo Miccio
  • Destinatari: Scuole Secondarie di II grado
  • Spunti di Riflessione:

     

    di LDF

     

    1) Antonio e Paolo sono una coppia felice e vivono insieme a Berlino. Chi è il primo dei due che pensa che sarebbe il caso di trasformare il loro rapporto in un matrimonio?

    E qual è la reazione dell’altro di fronte alla proposta?

    2) Quando anche l’ “altro” della coppia si dimostra d’accordo e ne è felice si presenta un problema anche perché, sia Antonio che Paolo, vogliono sposarsi in Italia, praticamente a casa loro. Qual è questo problema?

    3) I due decidono di andare dalla famiglia di Antonio il cui padre Roberto e la madre Anna vivono in una cittadina del centro Italia, Civita di Bagnoregio, escludendo la possibilità di andare invece da Vincenza, la mamma vedova di Paolo. Fanno questa scelta perché ritengono i genitori di Antonio più disponibili di fronte al matrimonio omosessuale del loro ragazzo?

    4) In effetti, Anna, la mamma di Antonio, si dichiara subito disponibilissima a far celebrare il matrimonio nel suo paese. Ma vuole che questa unione sia una grande festa che tutti gli abitanti di Civita siano invitati e che, soprattutto, intervenga Vincenza la madre di Paolo che sembra poco propensa alla celebrazione di questo matrimonio. Perché Anna ha deciso di festeggiare i due ragazzi in maniera tanto festosa ed evidente e perché, sempre  Anna insiste sulla presenza di Vincenza?  Teme non voglia intervenire perché non è d’accordo sulle unioni omosessuali?

    5) Inoltre, per Anna, c’è un altro problema cui sembra soprassedere quando dà la sua disponibilità ai ragazzi. Suo marito Roberto, il sindaco del paese che dovrà celebrare il matrimonio. Sarà d’accordo Roberto?

    6) Roberto non dovrebbe creare problemi perché è un sindaco progressista, quindi aperto a tutte le situazioni sociali anche quella della celebrazione di un matrimonio omosessuale. Va bene il progresso per Roberto, ma qui si tratta di suo figlio! E allora? E’ d’accordo o crea problemi inoltre facendo finta di non averli?

    7) Anna continua, imperterrita, nell’organizzazione del matrimonio mentre Roberto che non vorrebbe celebrarlo cerca di farsene una ragione. Quando egli si rende conto che per tanti motivi, tra cui l’affetto che lega i due giovani, il matrimonio si deve fare?

    8) Ormai i matrimoni omosessuali si celebrano in tutta Italia e in Europa, in Usa e in altre parti del mondo. Però, ancora adesso, pur se accettati, gli omosessuali vengono visti da una parte della popolazione (si parla dell’Italia) in una maniera particolare. A parte coloro che non accettano il matrimonio tra due persone dello stesso sesso, in molti altri c’è l’accettazione ma non la condivisione della scelta ancora oggi. 

    Per secoli gli omosessuali, se scoperti, sono stati puniti con la morte e basti pensare a quanti di loro sono stati ristretti dai nazisti nei campi di sterminio durante la seconda guerra mondiale come è successo, anche, nello stesso periodo, in URSS su espresso volere di Stalin. Ora quali orribili momenti sono passati ma non in tutti i paesi del mondo. E se adesso ne ridiamo con un film divertente e intelligente, ne ridiamo con ironia perché tutto è passato ma forse qualcosa ancora c’è anche in Italia, in Europa e negli Stati Uniti. Basti pensare che, non molto tempo fa, Donald Trump, il Presidente Usa, ha provato a cambiare una disposizione di Obama, il precedente Presidente che aveva dato la possibilità agli omosessuali americani di poter entrare nell’esercito, facendo carriera, come tutti, sino ai massimi gradi!

    9) “Puoi baciare lo sposo” è un film divertente in cui si coglie, in molte scene, tanta ironia. Quali sono, secondo voi, le differenze che esistono tra la comicità pura che si vede nelle vecchie comiche di Stan Laurel e Oliver Hardy e il film ironico in cui si ride come in “Puoi baciare lo sposo” di noi stessi e dei nostri difetti. Sapete cogliere queste differenze? Se sì, descrivetele con esempi tratti, anche, da altre opere filmiche.

     

Letto 919 volte

Video

Altro in questa categoria: « Paddington 2 I primitivi »

Indice dei Film

I Più Visti negli ultimi 6 mesi

A un metro da te (23 Apr 2019)
Il primo Re (23 Apr 2019)
Remi (23 Apr 2019)