Wonderstruck – La stanza delle meraviglie In evidenza

Informazioni aggiuntive

  • Sinossi:

     

    Nel 1927 una ragazzina fugge dalla sua casa nel New Jersey per andare a Manhattan, sperando di trovare una persona che per lei è molto importante. Cinquanta anni dopo un bambino sordo, colpito da una tragedia personale, trova un indizio sulla sua famiglia che lo spinge a fuggire dalle campagne del Minnesota e a raggiungere New York.

    L'avventura che entrambi vivono li conduce in posti strani, dove a ogni angolo sembrano celarsi misteri sulla loro identità e sul mondo, le loro scoperte attraversano anni di silenzio e rimorsi e le due storie procedono parallele per poi incontrarsi in maniera inaspettata, in un gioco di simmetrie, tra stupore e speranza. 

    Per Rose (Millicent Simmonds) la vita sotto il controllo rigoroso del padre è normale per una bambina sorda di quegli anni, tenuta isolata dai coetanei e con pochi collegamenti con il mondo esterno, a parte il suo amato album, un’elaborata opera artistica dedicata soprattutto alla carriera dell’attrice Lillian Mayhew (Julianne Moore). 

    Quando Mayhew arriva a New York per un nuovo lavoro teatrale, Rose riesce a raggiungere Manhattan, con la speranza di incontrare la famosa star del cinema muto.

    Invece la sordità di Ben (Oakes Fegley) è recente, risultato di un incidente avvenuto subito dopo la morte della madre, l'anticonformista Elaine (Michelle Williams). 

    Mentre mette in ordine le sue cose, Ben trova un indizio sul padre che non ha mai conosciuto – un libro di ricordi di New York City. Prende un autobus, all’insaputa della zia, e alla fine arriva a Manhattan.

    L'impossibilità di sentire e di comunicare (nessuno dei due conosce il linguaggio dei segni), rende la ricerca dei due bambini nella grande città piena di eccitazione e pericolo.

    Per loro tutto è molto più complicato, anche la cosa più semplice, e il caos e la confusione delle strade della città non li aiuta di certo.

    Nonostante la loro maturità e la loro determinazione, si sentono sopraffatti ma non vogliono chiedere aiuto.

    Tutti e due cercano un po’ di sollievo al Museo di Storia naturale, dove incontreranno nuovi e vecchi amici e insieme affronteranno le domande a cui sia Rose che Ben cercano disperatamente di dare una risposta.

     

  • Genere: Drammatico
  • Regia: Todd Haynes
  • Titolo Originale: Wonderstruck – La stanza delle meraviglie
  • Distribuzione: 01 Distribution – Rai Cinema
  • Produzione: Amazon Studios, Cinetic Media, FilmNation Entertainment
  • Data di uscita al cinema: 14 giugno 2018
  • Durata: 117’
  • Sceneggiatura: Brian Selznick
  • Direttore della Fotografia: Edward Lachman
  • Montaggio: Alfonso Goncalves
  • Scenografia: Mark Friedberg
  • Costumi: Sandy Powell
  • Attori: Julianne Moore, Oakes Fegley, Millicent Simmonds, Jaden Michael, Cory Michael Smith, tom Noonan, Michelle Williams
  • Destinatari: Scuole Secondarie di I grado, Scuole Secondarie di II grado
  • Spunti di Riflessione:

     

     

    di LDF

    1) Rose e Ben sono due ragazzi vissuti in epoche diverse. Le loro storie sono simili anche se non uguali. Perché, entrambi, decidono di fuggire, lei dal New Jersey e il piccolo dal Minnesota per raggiungere New York? Cosa cercano nella grande, fantasmagorica città?

    2) Nel 1927, Rose fugge da casa perché pensa che a New York potrà conoscere un’attrice allora famosissima di cui ella è una grande fan. 

    Ben invece che vive da una zia dopo la morte della mamma percorre la stessa strada verso New York ma per trovare suo padre che egli non ha mai conosciuto e che pensa (con in mano una piccola prova) che egli viva nella Grande Mela.

    Chi dà questo coraggio a queste due creature, calcolando che, entrambe, sono affette da sordità?

    3) Per Rose che viveva sotto il controllo del padre che per lei temeva qualsiasi cosa e la teneva lontano da tutto, la vita a casa sua scorreva senza gioia, giorno dopo giorno, condizionata dalle regole alle quali una ragazzina sorda, allora, era soggetta, lontano dalle ragazze e dei ragazzi della sua età senza alcun collegamento col mondo esterno. Ma Rose ha un qualcosa, un oggetto segreto he le permette di continuare a vivere. Qual è questo oggetto segreto?

    4) Riferendoci alla domanda precedente, quando parliamo dell’oggetto segreto di Rose, è questo oggetto che ella porta con se che la spinge a chiudersi dietro la porta di casa e a partire per Nex York? 

    5) Rose non sa i pericoli cui va incontro perché la sua sordità si è presentata fin dalla nascita e, quindi, non sa quale difesa possa esser il “saper sentire”. Per Ben la situazione è diversa, perché egli è diventato sordo già grandicello perciò sa cosa voglia dire al contrario di Rose, il saper sentire. Cos’è accaduto a Ben che gli ha  portato questo grave handicap di cui egli ha piena coscienza?

    6) Eppure nonostante Ben ora non senta più, decide di partire per New York dopo aver trovato un “qualcosa” che lo spinge a provare e a provarsi e ad andare dal paesino in cui vive alla grande città in cui andrà. Cos’è questo misterioso “qualcosa”?

    7) Entrambi, a distanza di cinquanta anni, quando si trovano nelle strade di New York, sia Rose che Ben, non sentendo e quindi non potendo comunicare, comprendono di trovarsi in una situazione di pericolo a cui però non manca uno stato di eccitazione. Hanno entrrambi un sogno e nessuno dei due vuole rinunciarci, anche se si sentono sopraffatti dal movimento sia di auto che, di persone nella grande città. Perché, entrambi a distanza di tanto tempo, scoprono di aver trovato da bambini un’oasi di pace, un momento di tranquillità quando entrano o meglio si rifugiano nelle sale del Museo di Storia Naturale?

    8) E in quel luogo non solo trovano amici vecchi e nuovi ma anche con il loro aiuto, hanno risposte alle loro domande. Come e perché?

    Il libro di Brian Selznick da cui è tratto il film, parla di speranza: speranza per due sfortunati ragazzini che non solo trovano ciò che stavano cercando ma sentono accanto a loro persone disposte ad aiutarli. E se questa non è speranza cos’è, per voi la speranza?

    9) E, continuando a parlare di speranza, le loro due storie procedono parallele con i loro dolori e i rimorsi degli altri che entrambi hanno “lasciato” fuggendo da casa. Ma poi un miracolo: dopo aver raggiunto i loro traguardi, i due si incontreranno in maniera inaspettata, Rose diventata una vecchia signora e Ben ancora ragazzo. Perché si incontreranno? Ma soprattutto perché si riconoscono in un miscuglio di stupore e di speranza, in un momento di felicità vera che dà a entrambi la convinzione che, anche se affetti da sordità, la vita valga la pena di essere vissuta.

    Quando e come avviene questo miracolo?

     

Letto 99 volte

Video

Altro in questa categoria: « Wonder

Indice dei Film

I Più Visti negli ultimi 6 mesi