La morte legale In evidenza

Informazioni aggiuntive

  • Sinossi:

     

    Boston, Massachusetts, 1920. Due italiani, Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti, vengono condannati a morte con la sola colpa di essere anarchici. Il mondo intero si ribella, le piazze si riempiono: in gioco ci sono le vite di due uomini e gli ideali che rappresentano. Si alzano milioni di voci in decine di lingue diverse, tutte chiedono giustizia per Sacco e Vanzetti, ma nulla riesce a salvare le loro vite: il 23 agosto del 1927 vengono consegnati al boia e giustiziati sulla sedia elettrica, diventando martiri di ingiustizia e simbolo di libertà. Quasi cinquant’anni dopo, nel 1971, il regista Giuliano Montaldo realizza un film sulla loro incredibile storia, il titolo è “Sacco e Vanzetti”: l’opera diventa immediatamente un manifesto contro l’intolleranza, l’ingiustizia, la pena di morte, e un grande successo internazionale. La colonna sonora, “Here’s to you” di Ennio Morricone e Joan Baez, diviene simbolo di libertà e difesa dei diritti umani, esaltando le coscienze dei giovani di tutto il mondo. Grazie al film di Montaldo si costituisce un comitato di riabilitazione e nel 1977 Michael Dukakis, governatore del Massachusetts, proclama la riabilitazione di Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti, dichiarando al mondo intero la loro totale innocenza.

    Nel 2017, a novanta anni dall’esecuzione e a cinquanta dalla riabilitazione, il film di Montaldo rivede la luce in una versione restaurata. Il restauro diventa occasione per raccontare, attraverso il documentario “La morte legale”, il lavoro straordinario di questo autore, che espone le motivazioni di una scelta coraggiosa, rivela l’intero percorso artistico e produttivo e tutti i retroscena di un film diventato fondamentale per la storia del cinema italiano e internazionale.

     

  • Genere: Documentario
  • Regia: Silvia Giulietti e Giotto Barbieri
  • Titolo Originale: La morte legale
  • Distribuzione: Distribuzione Indipendente
  • Produzione: iFrame
  • Data di uscita al cinema: 11 ottobre 2018
  • Durata: 53’
  • Sceneggiatura: Silvia Giulietti, Giotto Barbieri
  • Direttore della Fotografia: Silvia Giulietti
  • Montaggio: Antonello Basso
  • Costumi: Gabriella Martino
  • Attori: Giuliano Montaldo, Vera Pescarolo Montaldo, Ennio Morricone, Rosanna Fratello, Mario Sesti, Luigi Botta, Lorenzo Tibaldo
  • Destinatari: Scuole Secondarie di II grado
  • Approfondimenti:

     

    GLI AUTORI

    Silvia Giulietti. È stata una delle prime donne a occupare il ruolo di assistente operatore, operatore macchina da presa e direttore della fotografia nel cinema italiano. Ha trascorso la sua adolescenza sui set e nelle produzioni di Cinecittà nei primi anni ’80, periodo d’oro degli studios, come volontaria nella

    Gaumont Italia. Ha lavorato per quasi vent’anni nel gruppo di operatori di Luchino Visconti. Ha imparato il suo mestiere dal maestro della fotografia del neorealismo italiano, Armando Nannuzzi, direttore della fotografia di Visconti, Pasolini, De Sica, Leone, Cavani e molti altri. Con la sua solida esperienza, proveniente da questo scenario del cinema italiano, Silvia ha abbracciato le nuove tecnologie e i nuovi linguaggi, mantenendo la sensibilità per l’immagine cinematografica acquisita dai maestri di cui sopra. Dal 2004 produce e dirige documentari, si dedica alla sua professione tra Londra e Roma.

    Giotto Barbieri. Nasce a Milano. Vive a Genova dove alterna l’attività di assistente alla regia in campo teatrale, cooperando con il Teatro dell’Archivolto, a quella di sceneggiatore. È autore e regista di cortometraggi tra cui “La notte precedente” (1997), “Cuore Rivelatore” (1999), la commedia “Claustrofobia” (2000), e “La colpa” (2001), con cui riceve la candidatura al Globo d’Oro nel 2003. Nel 2004 realizza un documentario sui transatlantici “Mâ de mâ”, prodotto da Fandango e distribuito su Arte, RTVE, RAI3; poi “Ring! – una storia di boxe” (2006) per Fox Channel Italia; nel 2008 realizza “0,9 Ampere”, sull’invenzione dell’Elettroshock, per History Channel Italia. Nel 2009 realizza “Sogno o son desto?” e “Io e la mia Tourette”, film documentari della serie “Nessuno è Perfetto” prodotti da Wilder per Fox Channel e distribuiti da CULT. Sempre nel 2009 realizza il multi-platform documentary “Fromzero” sul terremoto dell’Abruzzo, prodotto da Move production.

    www.luminousrangefilms.com/giotto-barbieri.html

     

    NOTE DI REGIA

    Il restauro del film “Sacco e Vanzetti” è l’occasione per raccontare, attraverso il documentario “La morte legale”, il lavoro straordinario di Giuliano Montaldo. Il regista espone le motivazioni di una scelta così coraggiosa e rivela l’intero percorso artistico e produttivo del progetto.

    Nel racconto di Montaldo si rivelano i retroscena di un film diventato fondamentale per la storia del cinema italiano e internazionale. Un esempio magistrale di come un capolavoro prende vita, nonostante le difficoltà. Un insegnamento prezioso di valori e professionalità da tramandare alle future generazioni. Un omaggio dovuto e necessario a un uomo che ha avuto il coraggio di sostenere fino in fondo quello in cui credeva.

    Il documentario è stato realizzato utilizzando circa trecento foto di scena del film “Sacco e Vanzetti”, dell’Archivio Storico Enrico Appetito. L’Archivio fotografico raccoglie immagini di scena scattate dal maestro Appetito sul set di oltre cinquecento film, dagli anni ’50 al 2003.

    L’inserimento nel montato dei disegni di Remo Fuiano, ispirati a Sacco e Vanzetti, sono l’occasione per dimostrare quanto, ancora oggi, questa storia riesca a creare forme diverse nell’arte e nella cultura.

    La realizzazione e la divulgazione de “La morte legale” guarda da sempre ai giovani e a tutti coloro che sono appassionati di cinema, per far capire quale passione muove i grandi registi, in questo caso Montaldo, coinvolti e toccati da fatti realmente accaduti che possono sensibilizzare le coscienze, sotto il profilo umano e professionale.

     

Letto 193 volte

Video

Indice dei Film

I Più Visti negli ultimi 6 mesi

Figli del Destino (23 Ott 2018)
1938 Diversi (25 Ott 2018)
Zanna Bianca (31 Ott 2018)
Green Book (10 Gen 2019)