L’uomo del labirinto In evidenza

Informazioni aggiuntive

  • Sinossi:

     

    «Questo è un gioco, vero?»
    Samantha Andretti è stata rapita una mattina d’inverno mentre andava a scuola.
    Quindici anni dopo, si risveglia in una stanza d’ospedale senza ricordare dove è stata né cosa
    le è accaduto in tutto quel tempo.
    Accanto a lei c’è un «profiler», il dottor Green: sostiene che l’aiuterà a recuperare la memoria
    e che insieme cattureranno il mostro.
    Ma l’avverte che la caccia non avverrà là fuori, nel mondo reale.
    Bensì nella sua mente.
    «Questo è un gioco, vero?» ripete, dubbiosa, la ragazza.
    Bruno Genko è un investigatore privato. Quindici anni prima è stato ingaggiato dai genitori di Samantha per ritrovare la figlia.
    Adesso che la ragazza è riapparsa, sente di avere un debito con lei e proverà a catturare l’uomo senza volto che l’ha rapita.
    Ma quella di Genko è anche una lotta contro il tempo. Perché un medico gli ha detto che gli restano due mesi di vita. E, per uno scherzo del destino, quei due mesi sono scaduti proprio nel giorno in cui Samantha è tornata indietro dal buio.
    Chi giungerà prima alla verità: l’investigatore o il profiler?... Ma siamo sicuri che, alla fine di tutto, ci sia un’unica verità?
    Perché questa non è un’indagine come le altre… Qualcuno ha un segreto, qualcuno sta
    mentendo.
    E da qualche parte, là fuori, c’è un labirinto pieno di porte. E dietro ognuna si nasconde un enigma, un inganno.
    In questo gioco nella mente dello spettatore, il labirinto di cui sei prigioniero è già dentro di te.

     

  • Genere: Thriller
  • Regia: Donato Carrisi
  • Titolo Originale: L’uomo del labirinto
  • Distribuzione: Medusa Distribuzione
  • Produzione: Gavila realizzata da Colorado Film in collaborazione con Medusa Film
  • Data di uscita al cinema: 30 ottobre 2019
  • Durata: 130 minuti
  • Sceneggiatura: Donato Carrisi
  • Direttore della Fotografia: Federico Masiero
  • Montaggio: Massimo Quaglia
  • Scenografia: Tonino Zera
  • Costumi: Patrizia Chericoni
  • Attori: Toni Servillo, Dustin Hoffman, Valentina Belle
  • Destinatari: Scuole Secondarie di II grado
  • Approfondimenti:

     

    Donato Carrisi è nato a Martina Franca nel 1973. Si laurea in Giurisprudenza con una tesi sui Serial Killer. Successivamente si specializza in criminologia e scienza del comportamento. Si trasferisce a Roma nel 1999 per intraprendere l’attività di sceneggiatore. Nel 2009 pubblica con  Longanesi  il  suo  primo  romanzo,  “Il  Suggeritore”,  che  diventa  subito  un  bestseller scalando  le  classifiche  non  solo  in  Italia,  ma  anche  in  numerosi  paesi  stranieri,  tra  cui Germania, Francia, Gran Bretagna, Usa e Cina. Vince il Premio Bancarella 2009. In Francia riceve il Prix Polar 2010 e il Prix Livre de Poche 2011.
    Nel 2011, la storia si ripete con “Il Tribunale delle Anime”. Nel 2012 pubblica il breve noir “La donna dei fiori di carta”. È del 2013, invece, l’attesissimo seguito de “Il Suggeritore”, con il titolo “L’ipotesi del male” che si aggiudica il Premio Scerbanenco. Nel 2014 ha pubblicato “Il cacciatore del buio”, nel 2015 “La ragazza nella nebbia”, nel 2016 “Il maestro delle ombre” e nel 2017 “L’uomo del labirinto”. Donato Carrisi è una firma del Corriere della Sera e pubblica ormai  stabilmente  in  50  paesi.  Ha  debuttato  nella  regia  cinematografica  aggiudicandosi  il David di Donatello come migliore regista esordiente portando sullo schermo “La ragazza nella nebbia”.

  • Spunti di Riflessione:

     

    di L.D.F.

    1)    Secondo voi, “L’uomo del labirinto” può essere definito un thriller psicologico?
    2)    Può valere come elemento di conferma rispetto alla domanda precedente il perché la storia si svolga prevalentemente nella mente di una ragazza?
    3)    La ragazza, coprotagonista della vicenda filmica (tratta da un libro di cui è autore Donato Carrisi, lo stesso regista del film) è stata rapita quindici anni prima dello svolgimento della trama filmica e del libro. Che importanza ha (se ha importanza), nel contesto della storia, chi e perché l’abbia rapita?
    4)    Dopo quindici anni Samantha si risveglia in ospedale senza ricordare nulla del rapimento di ciò che le è successo in questo lungo tempo. Inoltre, è ricomparsa improvvisamente. Da Dove? E soprattutto con chi (il rapitore, forse?). Dove ha vissuto in questo lungo periodo di tempo?
    5)    Quando Samantha si risveglia, trova, accanto a sé, uno psichiatra, il dottor Green, definito nel film e nel libro, un profiler. Il termine deriva da una sede statunitense della F.B.I. (Federal Bureau of Investigation) Quantico in cui vengono preparati i cosiddetti profiler. C’è, secondo voi, una differenza di preparazione tra uno psichiatra e un profiler?
    6)    Perché il dottor Green sostiene che, per scoprire come e con chi abbia vissuto Samantha nei quindici anni in cui nessuno sapeva più alcunché su di lei, è necessario che il mistero ella lo cerchi e lo trovi in se stessa?
    7)    Dopo aver visto il film, secondo voi, il dott. Greeen ha ragione? E perché?
    8)    Bruno Genko è l’altra persona che si occupa del mistero di Samantha ma in chiave diversa, cioè nella realtà. Perché? Cosa ha avuto a che fare Genko con i genitori di Samantha quando la ragazza scomparve?
    9)    Genko era un detective oppure un poliziotto privato non molto brillante, occupato per lo più, al recupero crediti. Riuscì a scoprire qualcosa quando i genitori della ragazza gli affidarono l’incarico?
    10)    Samantha riapparve, Genko benché gravemente malato sentì come un ossessione, quindici anni prima non era arrivato ad alcunché di scoprire la verità su quel periodo in cui Samantha era scomparsa?
    11)    Ritornando al dottor Green si può affermare che egli indaghi senza pietà nella mente di Samantha? E questo indagare continuo che non può non fare male alla ragazza porta il dottor Green a qualche scoperta?
    12)    E Genko che ricomincia a investigare benché molto malato alla maniera tipica dei poliziotti, camminando e chiedendo, giunge a una qualche scoperta oppure la sua ossessione rimane solo un’osservazione e la sua rinnovata ricerca non è che l’ultimo capitolo di una grama esistenza?
    13)    Simon Berish è un altro poliziotto, forse, un po’ eccentrico che, in particolare, si occupa di persone scomparse e, quindi, anche di Samantha. Berish arriva a qualche scoperta relativa ai misteriosi 15 anni di Samantha oppure..
    14)    Perché, secondo voi, l’autore del libro e del film, Donato Carrisi, è molto affezionato a questo suo personaggio al punto che lo fa apparire molte volte nei suoi romanzi?
    15)    Perché Donato Carrisi affermò che, contrariamente al buio che amava Hitchcock nei suoi thrilling come, ad esempio in “Psico”, egli inserisce la sua storia filmica in un “buio colorato”. Secondo voi cosa vuol dire Carrisi con queste due parole e poi, dopo aver visto il film, siete d’accordo con lui. Se si o se no spiegatene i motivi.

Letto 84 volte

Video

Indice dei Film

I Più Visti negli ultimi 6 mesi

Cafarnao (11 Giu 2019)
Aladdin (11 Giu 2019)
Il traditore (11 Giu 2019)
Digitalife (11 Giu 2019)